Negli ultimi anni la Russia ha iniziato a comportarsi non come una “potenza regionale” e lavora attivamente anche con quei Paesi con cui fino a poco tempo fa non aveva alcuna influenza, scrive il Wall Street Journal.

Come indicato nell’articolo, Mosca agisce in questo modo per far saltare l’ordine mondiale guidato dagli Stati Uniti e riscrivere le regole della politica internazionale a loro favore.

La Russia di Vladimir Putin irrompe sulla scena internazionale: dalla Libia ai Balcani e al Sudafrica, il Cremlino sta lavorando per distruggere l’ordine mondiale guidato dagli Stati Uniti, hanno scritto in un articolo per il Wall Street Journal il direttore del programma sulle ricerche per la Russia e l’Eurasia della fondazione Carnegie “for International Peace” Eugene Rumer e il vicepresidente della fondazione Andrew Weiss.

La presenza della Russia è osservabile in molte zone del Medio Oriente, in Europa, in alcune parti dell’Africa e persino in America Latina, si afferma in questo articolo. Mosca ha trovato molte opportunità aperte e sfrutta attivamente le divisioni in Occidente.

“Il programma è semplice e chiaro: rafforzare l’influenza della Russia a scapito di Washington e delle regole e norme fissate al termine della Seconda Guerra Mondiale dagli Stati Uniti,” — ritengono gli autori dell’articolo.

La Russia si inserisce volentieri nei varchi lasciati dagli Stati Uniti e dai suoi partner per scelta o per l’impossibilità di fare qualcosa.

Tuttavia secondo Rumer e Weiss l’essenza del corso intrapreso da Mosca non è imporre determinate condizioni in alcune zone del mondo, ma compromettere e distruggere l’ordine internazionale guidato dagli Stati Uniti, in cui vigono il liberalismo economico e i valori della democrazia e dello stato di diritto.

“Putin punta a riscrivere le regole della politica internazionale a suo favore. La leadership e gli strateghi americani devono dimostrargli che si sta sbagliando”, — riassumono nell’articolo per il Wall Street Journal Eugene Rumer e Andrew Weiss.

via Sputnik

LASCIA UN COMMENTO

loading...