Il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione, Nikolai Patrushev, propone anche di rafforzare lo scambio di informazioni sui movimenti dei sospetti e di facilitare le procedure di estradizione.

Il segretario del Consiglio di sicurezza russo, Nikolai Patrushev, ha proposto agli Stati membri del Brics di creare una banca dati comune con le informazioni sui terroristi stranieri e di rafforzare lo scambio di informazioni sui loro movimenti.

Secondo un comunicato stampa del Consiglio, emesso a seguito di un incontro di alti Rappresentanti dell’Organismo multinazionale sui problemi di sicurezza che si è tenuto a New Delhi, Patrushev ha anche proposto di facilitare le procedure di estradizione concernenti sospetti terroristi.

“E’ necessario rafforzare lo scambio di informazioni in materia di movimenti dei terroristi e della loro partecipazione alla radicalizzazione del clima politico e pubblico nei nostri Stati”, riporta la nota.

Il Brics è un’associazione di cinque economie emergenti — Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa — che comprende oltre un terzo della popolazione mondiale. Le cinque nazioni hanno un Pil combinato equivalente nominalmente a circa il 20 per cento di quello mondiale lordo. I paesi di tutto il mondo hanno rafforzato le loro misure di sicurezza a seguito di una serie di recenti attacchi terroristici come quelli di Parigi, Nizza e Bruxelles e della violenza continua con l’uso di attentatori suicidi nei paesi in crisi come l’Afghanistan o nelle nazioni del Medio Oriente.

LASCIA UN COMMENTO

loading...